Per scatole 201 e simili

Questa tipologia di impianto permette di imballare i prodotti in scatole F201 o simili (es. 203, etc): le classiche scatole americane che sono di norma utilizzate per imballare mobili montati, come basi e pensili da cucina, comodini, etc. o per spedire i prodotti nel settore del commercio elettronico e nella logistica in generale.

Il livello di automazione che normalmente caratterizza questo tipo di impianto è molto elevato, poiché le aziende che scelgono di adottare questa soluzione lo fanno per cercare di automatizzare il più possibile il ciclo di imballaggio, dalla produzione della scatola su misura fino alla sua chiusura direttamente attorno al prodotto, senza la necessità di nessun operatore.

Moduli/Stazioni di lavoro

1 Approntamento prodotto

Approntamento prodotto

Area in cui il prodotto (non ancora inscatolato) viene preparato da un operatore. In quest’area si può prevedere l’inserimento manuale di protezioni sul prodotto.

2 Rilevamento dimensionale

Rilevamento dimensionale

Area in cui il prodotto viene misurato automaticamente o
manualmente per indicare poi alla macchina imballi le misure della
scatola da produrre.

3 Approvvigionamento scatole

Approvvigionamento scatole

Quest’area è dedicata alla produzione delle scatole su misura con una macchina imballi Panotec.

Nel caso di produzione a lotti di grandi numeri le scatole possono essere fornite dallo scatolificio e stoccate su bancali/rastrelliere accanto alla postazione di accoppiamento dell’operatore.

4 Formatura scatole

Formatura scatole

Area in cui sono presenti i moduli di formatura automatica del fondo della scatola, principalmente per scatola F410, 401 o fondo e coperchi. Nel caso quest’area non venga automatizzata, l’operatore provvede a formare la scatola manualmente.

5 Accoppiamento scatola-prodotto

Accoppiamento scatola-prodotto

Quest’area consiste nell’inserimento manuale del prodotto da parte
dell’operatore  nella scatola preformata dal modulo
di formatura (FM410). Nel caso si voglia automatizzare questo
processo, è necessario prevedere un Robot che preleva il prodotto e lo rilascia
sopra la scatola aperta (non preformata).

6 Chiusura scatole

Chiusura scatole

A seconda del livello di automazione richiesto, in quest’area vengono chiusi gli imballi con il prodotto all’interno. È possibile usare i moduli di chiusura automatici, come CM410 o Varypack, che utilizzano colla Hotmelt oppure il modulo automatico F401 che utilizza nastro adesivo per chiudere le scatole.

7 Etichettatura

Etichettatura

Area in cui il collo viene etichettato in automatico. Sono previste varie opzioni di etichettatura: Sul lato, sul coperchio, a 90° , etc. È possibile inoltre prevedere l’applicazione dell’etichetta in modalità manuale da parte di un operatore.

8 Palettizzazione

Palettizzazione

Questa è di norma l’ultima stazione che compone un impianto, può
raggiungere un alto livello di automazione, grazie alla presenza di
Robot, e può gestire numerose baie di scarico dei colli.

Dati tecnici

  • 201, 203
  • lotti / piccoli lotti / flessibilità (lotto 1)
  • sp da 2 a 4mm
  • da 2 fino a 15
  • L min 300 / max 3000 - W min 200 / max 1300 - H min 20 / max 300
  • da 1 a 6

Case Studies

Completamente automatizzato


  • Categoria: Mobili montati

    Pianca