Impianto per stipiti di porte

Categoria: Ante e porte
Livello di automazione: Semi automatico

Obiettivo

Questo case study riguarda un'azienda produttrice di stipiti per porte in legno. L'obiettivo principale di questo impianto, oltre a quello di imballare in maniera totalmente automatica i prodotti, è quello di poter comporre la pila di prodotti all'interno della scatola sempre in maniera automatica (senza bisogno dell'operatore).

Soluzione

L'impianto è stato dotato di un sofisticato Robot manipolatore dotato di ventose che preleva i diversi prodotti (che compongono lo stipite della porta) dalla baie di carico e li impila sulla scatola aperta. Comprende anche la stazione di formatura e chiusura automatica che, una volta composta la pila di prodotto, erige la scatola intorno al collo, la chiude e la nastra al centro della parte superiore.

Moduli/Stazioni di lavoro

1Approntamento prodotti

Approntamento prodotti

L'impianto è costituito da una prima sezione di caricamento prodotti, composta da due stazioni: una per il carico degli profili in legno e una seconda per l'approvvigionamento delle protezioni in poliestere.

Il Robot provvede in automatico al prelievo in automatico prima dei profili in legno e successivamente delle protezioni.

2Approvvigionamento Scatole

Approvvigionamento Scatole

Le scatole su misura di questo impianto vengono prodotte dalla macchina di punta di PANOTEC: EVO.  E' configurata con un magazzino cartone in grado di coprire tutto il range dimensionale di imballi necessari. In uscita alla macchina imballi troviamo un tappero ricezione scatole necessario per convogliare in automatico la scatola aperta verso il Robot predisposto per l'accoppiamento scatola/prodotto. 

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

3Accoppiamento scatola prodotto

Accoppiamento scatola prodotto

In questo particolare impianto, l'accoppiamento e l'approntamento prodotti vengono realizzati entrambi in maniera totalmente automatica.

Il robot come prima operazione, provvede a prelevare la scatola aperta, appena prodotta dalla macchina imballi, e a posizionarla nella stazione di Formatura scatola dove avverrà l'accoppiamento con i prodotti.

Una volta eseguita questa operazione, il Robot preleva i profili dalle baie di carico, li rilascia uno sopra l'altro, sopra la scatola aperta. Oltre ai profili in legno, il robot provvede ad inserire nella pila prodotti anche delle protezioni in poliestere all'estremità superiore della pila.

 

 

4Formatura e chiusura scatola

Formatura e chiusura scatola

Nella stessa stazione dove avviene l'accoppiamento si esegue anche la formatura e la nastratura della scatola. Nel modulo F401 i lati della scatola vengono eretti, vengono chiuse le patelle laterali e superiori e successivamente in collo viene convogliati in avanti attraverso la stazione di nastratura automatica. 

VAI ALLA SCHEDA PRODOTTO

5Pallettizzazione

Pallettizzazione

L'impianto termina con un'area di pallettizzazione automatica composta da un Robot, un trasporto di carico pallet vuoti e un trasporto motorizzato di evacuazione colli. 

Il Robot provvede a prelevare il collo imballato e a posizionarlo sopra in pallet in arrivo dal trasporto motorizzato dei pallet vuoti. Una volta terminata la pila di colli, il trasporto provvede all'evacuazione del pallet completato.

Dati tecnici

  • F401
  • Alta flessibilità
  • fino a 6pz/min
  • Lunghezza min 400 – max 2500 mm
    Larghezza min 200 – max 1200 mm
    Altezza min 15 – max 100 mm
  • n. 1 operatore (solo per supervisione)