Box docce 2B

www.boxdocce2b.com

Categoria: Box doccia e Radiatori
Livello di automazione: Semi automatico

Obiettivo

1. Necessità di alimentare la linea con prodotti random che alla fine del processo arrivassero però all'area di pallettizzazione in specifiche baie di pallettiizzazione.
2 .Ottimizzare e la manodopera impiegata nell'area di imballaggio .
3. Mantenere la produttività di 2,5 pz/min
4. Accoppiare su scatola aperta un prodotto fragile e di difficile manipolazione da parte di un solo operatore (peso importante e misure ingombranti)

Soluzione

1.Sono state previste 9 baie di pallettizzazione, che sono state suddivise in diverse postazioni a seconda della tipologia del collo da ricevere e della diversa destinazione (magazzino verticale o spedizione just in time).
2. E' stato prevista una sola stazione con operazione manuale: l'approntamento della scatola con il collo inserito all'interno. L'impianto così configurato quindi ha bisogno di un solo operatore.
3. E' stato previsto un alto livello di automazione per garantire la produttività di 2,5 pz min.
4. Il modulo di accoppiamento è composto da un trasporto a penna per il rilascio automatico del collo sulla scatola aperta

Moduli/Stazioni di lavoro

1Rilevamento dimensionale prodotti

Rilevamento dimensionale prodotti

Il rilevatore tridimensionale rileva le dimensioni di tutti i prodotti immessi in linea. E' un rilevatore tattile che rileva la larghezza e la lunghezza dei colli tramite appunto un riscontro "tattile" dei bordi del prodotto.

L'altezza del prodotto viene invece rilevata tramite un rilevatore ottico posto in cima all'entrata del rilevatore, questo perché i colli presentano delle sporgenze che non verrebbero correttamente rilevate dal compattatore tattile.

 

2Approvvigionamento scatole

Approvvigionamento scatole

Per produrre le scatole su misura per i box doccia, l'impianto è stato attrezzato con una macchina imballi mod. Varybox composta da 6 magazzini di fanfold per ottimizzare il consumo di cartone. In uscita alla macchina si trova un tappeto di ricezione scatole che riceve gli imballi prodotti dalla macchina e li trasferisce sino alla postazione di accoppiamento.  

3Accoppiamento scatola prodotto

Accoppiamento scatola prodotto

La stazione di accoppiamento scatola prodotto è stata realizzata con un trasporto a penna motorizzato in grado di rilasciare il prodotto sopra la scatola aperta in arrivo dalla macchina imballi.  

La Stazione di Accoppiamento ha il compito di facilitare le operazioni di approntamento collo da parte dell’operatore, e a tale scopo è dotata di :
- una serie di ventose di presa per la tenuta della scatola aperta;
- pettine attrezzabile per aiutare l’operatore nel risvolto della falda superiore;
- sezione a rulli motorizzati, pari alla dimensione del collo massimo, per l’evacuazione del collo una volta che l’operatore ha terminato le operazioni di approntamento.
 

4Stazione di incollaggio e chiusura scatola

Stazione di incollaggio e chiusura scatola

Effettua l’incollaggio, mediante colla termofusibile, della falda superiore sul fondo preformato contenente il prodotto.
Durante l’ingresso del collo nella Stazione Longitudinale viene erogata la colla termofusibile per la chiusura della falda longitudinale. La pressione di incollaggio viene effettuata durante il normale avanzamento del collo.
La Stazione Trasversale effettua la chiusura delle falde superiori di testa e di coda, sempre mediante colla termofusibile e lavorando contemporaneamente su due colli, anche di dimensioni differenti.
 

VAL ALLA SCHEDA PRODOTTO

5Stazione di etichettatura

Stazione di etichettatura

La stazione è composto da due etichettatrici per la stampa e l’applicazione delle etichette sulle superfici laterali del collo, posizionate una sul lato destro ed una sul lato sinistro del trasporto. 

6Stazione di pallettizzazione

Stazione di pallettizzazione

E' stato realizzata un'area di pallettizzazione ad area circolare composta da un Robot di pallettizzazione dotato di pinza di presa per i fianchi del collo. Il Robot preleva i prodotti da un trasporto motorizzato in uscita alla linea di imballaggio e li posiziona in una delle ceste verticali a seconda della tipologia del collo e della destinazione. Sono state previste 8 postazioni di pallettizzazione verticali per lo scarico dei vari colli. Ciascuna baia è costituita da 2 guide a terra, inclinate, sulle quali scorre un carrello traslante su ruote. Il carrello è dotato di riscontri di riferimento ed è predisposto per l'alloggiamento del bancale in legno o del carrello con ruote. 

Dati tecnici

  • F410
  • Altissima flessibilità
  • 3 pz/min
  • Min: L600xW300xH50
    Max:L2100xW1300xH250
  • n. 1 operatore (per l'operazione di approntamento collo prima della chiusura della scatola)